La forma e la sostanza

28 nov La forma e la sostanza

CCN ha intrapreso una collaborazione con lo scultore Francesco Carone per realizzare un’opera che coniuga creatività, mare e le materie prime del Made in Italy.

Dare impulso all’estro di un artista ribadendo in maniera metaforica la volontà di creare qualcosa di unico, come ogni imbarcazione marchiata CCN: questo è il fuoco sacro che ha acceso la collaborazione tra Cerri Cantieri Navali e Francesco Carone, giovane e stimato artista senese al quale è stata commissionata un’opera originale, dalle molteplici valenze concettuali, che sapesse rappresentare attraverso la sua visione gli elementi su cui si fonda l’identità CCN.

Un progetto artistico di valore che è divenuto anche il tema centrale del nuovo video corporate realizzato da CCN per raccontarsi al mondo.

L’opera di Carone è una scultura in marmo bianco assoluto di Carrara riproducente, in maniera minimale e stilizzata, lo scafo di un’imbarcazione.

Successivamente, sull’elemento in marmo, Carone ha inserito alcune perle marine naturali di diversa grandezza, distribuite sulla superficie in maniera apparentemente casuale, a riprodurre una sorta di costellazione, punto di riferimento da sempre per ogni navigatore.

Il marmo usato dall’artista proviene dalle Cave Michelangelo – Barattini di Carrara, le stesse cave da cui Michelangelo Buonarroti selezionava il marmo per le sue celebri sculture, e rappresenta meglio di qualsiasi altro elemento la terra e la tradizione artigianale, artistica e sociale di Carrara, territorio sul quale prendono vita le creazioni di CCN. ““Dream About a Work of Art è il tema conduttore della comunicazione CCN che ben sintetizza la vocazione naturale del marchio a creare opere d’arte uniche e preziose –commenta Raffaella Daino, Responsabile Comunicazione CCN – Realizzare uno scafo in marmo cavandolo dalla pietra inerte e informe riecheggia processi di lavorazione preziosa, unica, richiama la tradizione italiana, la vocazione di questa terra, e crea un asse ideale tra la preziosità della lavorazione artistica e quella di fine artigianato dei cantieri CCN, che lavorano alle proprie imbarcazioni con la stessa cura e dedizione con cui un artista mette mano alle sue creazioni”

Francesco Carone racconta così il processo creativo che ha portato alla realizzazione dell’opera che troverà spazio nella sede di CCN: “Lo scultore ottiene le opere togliendo la scorza superficiale lapidea che avvolge la forma, liberandola e rendendola visibile: creazione per sottrazione. Le ostriche, al contrario, producono le perle avvolgendo un granello di sabbia con le loro secrezioni di madreperla; foderando cioè con una superficie liscia e più agevole un piccolo fastidio entrato inavvertitamente tra le loro valve. Ho subito immaginato queste perle come se fossero la produzione artistica, la creazione preziosa e raffinata di questi scultori del mare. Ma questa volta delle creazioni ottenute per aggiunta, non più per sottrazione. La fantasia è poi corsa a immaginare l’ipotesi in cui il vento, da una cava abbia sospinto un granello di marmo derivante dalla sbozzatura di una grandiosa opera, magari michelangiolesca, fino a portarlo nel tratto di mare proprio sotto alle montagne di Carrara. Ho immaginato poi che questo granello di capolavoro sia lentamente affondato fino a depositarsi all’interno di un ignaro mollusco, accendendo così la sua cangiante produzione. Una perla costruita intorno ad un granello di marmo di Carrara. Una scultura involontaria intorno al materiale scultoreo per eccellenza dove sottrazione e aggiunta si bilanciano nella ricerca del Perfetto. Dove la perfezione formale si sia andata a sommare, migliorandola, all’antica tradizionale sapienza artistica e tecnica.”

Da questi sogni, unitamente all’assonanza formale tra uno scafo ed una conchiglia e alla semplice considerazione che entrambe servono a contenere e proteggere sul e nel mare, Francesco Carone ha creato la sua opera, che riesce bene a coniugare i valori di CCN con i temi che contraddistinguono le sue realizzazioni artistiche.

Share this: